COME TORNARE IN SINTONIA CON IL COSMO

| 0 commenti

 

Siamo Esseri Stellari. Anime viaggiatrici che hanno percorso migliaia di strade e tempi paralleli, esperienze in ogni dove che ci hanno insegnato, ci hanno arricchito, ci  hanno anche intrappolato in cicliche rappresentazioni ripetitive da cui, spesso, sembra di non riuscire ad uscirne.

 

Oggi però siamo QUI. E questo va onorato poichè sembra che possiamo solo restare e imparare a vivere con tutta la nostra energia nel presente. Sembra così difficile farlo, perchè in ogni istante, il passato e il futuro, sembrano bussare alla porta e farsi sentire…in quella porta però, la chiave siamo noi, e abbiamo la possibilità di aprire o chiudere, spalancare o socchiudere… rispettando i tempi personali che sono fondamentali per vivere il processo di crescita che veniamo a fare.

 

Purtroppo ci sono alcune cose che non aiutano ma, oggi, abbiamo la possibilità di riscoprirle. Nei tempi antichi, le popolazioni vivevano in comunione con il tutto. I Maya, con il loro calendario perfettamente allineato con il Cosmo, conoscevano gli astri, così come gli Egizi, sapevano usare le energie a disposizione per essere guidati dalla Forza Superiore invisibile che tutto ama e tutto conduce.

 

Anticamente, quando i bambini nascevano, l’energia del giorno che era sentita e conosciuta, dava il nome alla persona che al nascere, sapeva già quale era la sua missione e le sue caratteristiche di Anima. Era tutto più facile. Venivano valorizzate le diversità, perché ogni energia e caratteristica era considerata parte di un Tutto Divino che si veniva a manifestare e a sperimentare in questo piano.

 

Le Divinità che venivano viste in ogni Essere Vivente e non, permettevano agli abitanti della Terra, di apprezzare e onorare ogni cosa, ma soprattutto, la Natura e ogni elemento, facendone un uso sacro. Questo era vivere in armonia con il Cosmo intero che aveva come risultato, vivere in armonia con se stessi e con gli altri.

 

E’ vero che nel tempo le cose sono cambiate, oggi non possiamo più vivere come facevano 5.000 anni fa’, l’energia è cambiata e anche usi e costumi, ma trovo che esiste un’essenza che è rimasta la stessa. A livello di Anima siamo evoluti anche se non sembrerebbe, invece è così. Proprio grazie a questo abbiamo la possibilità, oggi, di fare cose che mai sono state fatte prima…di integrare conoscenze e capacità, talenti e magie innate del nostre Essere che trascendono ciò che facevano nell’antichità.

 

L’unica via, oggi, è ricordare. Ricordare chi siamo perché veramente, non vi è nulla da cambiare in noi ma solo RICORDARE. Non dobbiamo trasformare nulla ma solo ritornare a scoprire la voce del nostro cuore dove risiede Anima e la nostra vera essenza divina. Lì ci sono tutte le risposte, tutte le verità che stiamo cercando. Quindi, sento che non è un processo di guarigione ma di perdita delle corazze che ci separano da noi stessi, quelle che ci condizionano, quelle che ci allontanano dalla nostra essenza. Noi guariamo solo quando torniamo ad essere noi stessi.

 

Oggi ci viene richiesto di tornare in armonia con il Cosmo, di ricordare e far riaffiorare le memorie degli antenati che sono finalmente arrivate a maturità. L’energia degli Astri è a nostra disposizione per farlo, ogni evento cosmico è nostro alleato e ricongiungerci sarà fondamentale per liberare la nostra essenza.

 

Ritornare a sentire le cose essenziali, il vento sul viso, il rumore degli uccelli, degli alberi, dell’acqua che scorre, riscoprire la meraviglia di ogni singolo Essere vivente e il rispetto mutuo…gli animali sono molto istintivi e primitivi nella loro vita, ma rispondono a leggi biologiche ben precise tra cui quella del rispetto delle specie e della vita.

 

Spesso ci ritroviamo con troppe corazze che non sappiamo da dove iniziare. I veri cicli cosmici sono, fondamentalmente, a nostra disposizione e conoscerli ci permette di sapere su che piano e livello dobbiamo  lavorare. Se impariamo, in umiltà, ad auto osservarci e comprenderci, sarà facile ritornare ad avere un’armonia. Se impariamo a leggere gli specchi della vita e a non avere fretta di arrivare al risultato ma stare nel processo in modo dignitoso senza lamentele e strazi…sarà più facile superarlo nel minor tempo possibile. Tutte queste cose, di cui non siamo abituati perchè nessuno ce le insegna, sono da praticare costantemente, accettando che gli sbagli sono parte del cammino di apprendimento e che ogni volta che si presentano ci indicano che dobbiamo riprovare… anche quando ci sembra di non aver più forza in corpo…. svilupperemo la compassione verso noi stessi che è la cosa più importante che ci sia per poter scoprire cosa significa AMORE VERSO SE STESSI e, quindi, verso gli altri.

 

E’ tempo ormai… siamo tutti nell’onda della crescita e del salto quantico…che non avviene fuori ma dentro… siamo nel punto di far fiorire ciò che gli antenati ci hanno tramandato e che finalmente è maturo dentro ognuno di noi, ognuno a suo modo, diverso dagli altri, ma sempre prezioso e fondamentale. Si, perchè ogni Anima che si rende conto di queste cose, aiuta automaticamente altre Anime a fare lo stesso! Questo è il potere dell’entanglement..siamo tutti connessi da fili invisibili..ogni nostro pensiero e azione influenza gli altri….questa è la vera responsabilità che abbiamo verso noi stessi e il Cosmo intero!

 

Francesca  Ollin Vannini

Fonte : https://www.semidiluceblu.it/2017/07/03/come-tornare-in-sintonia-con-il-cosmo-ollin/

 

Chiedilo al Cosmo
Trasforma i tuoi sogni in realtà

Voto medio su 1 recensioni: Sufficiente

€ 19.8
da: http://camminanelsole.com/come-tornare-in-sintonia-con-il-cosmo/
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Precedente Segnalo: Washington è in guerra da 16 anni: perché? Successivo IL DOLORE E COME COMBATTERLO CON LA MEDICINA NON TRADIZIONALE RUSSA