Dalle parole ai fatti

Riflessione su: dalle parole ai fatti.

Quante “previsioni” meteo basate su “conoscenze” precedenti.

Considero che una previsione sia basata su fatti precedentemente accaduti e che si ritiene che si debbano ripetere allo stesso modo e che infine diventa “scienza o meglio credenza” studiata ed accettata, pertanto ecco uscire modelli di previsioni basati sempre su possibilità elaborate a computer su base di dati precedenti; ma se le regole dovessero cabiare?, che valore avrebbero tali “previsioni?, se aggiungiamo inoltre lo “zampino” umano, inteso a manipolare, che si mescola a previsioni ormai accettate come valide, quale può essere il risultato?.

Ora i previsionisti sono allo sconcerto, non sanno più che famosi pesci pigliare, vorrebbero continuare a tenere alto il prestigio del loro operato, ma non ce la fanno più.

Non volendomi dilungare sul problema, che ognuno lo può personalmente verificare, desidero tendere una mano a chi sinceramente voglia impegnarsi verso una soluzione che parte dal Cuore.

Mi aspetto domande sincere e mirate in tal senso alle quali sarò lieto di rispondere su basi di esperienza personale di come poter avere un Cielo sempre più blu.

Questo è quanto mi son sentito di scrivere oggi.

Siate Armonia come dentro così fuori.

NuvolHarì

 

   Invia l'articolo in formato PDF