Economist 2017: Analisi di Sebirblu sugli 8 Arcani

 

Sebirblu 27 novembre 2016
È davvero strano constatare come tutto ciò che riporti alla sfera astratta e spirituale non venga tenuto in molta considerazione dalla maggioranza, mentre il cliché social-materialistico imposto dall’Oligarchia occulta, che ben conosce il carattere esoterico della Matrix creata, venga continuamente accolto come verità indiscussa e certa.
Queste riflessioni mi sono sorte osservando la pubblicazione apparsa sulla copertina dell’Economist 2017 (testata facente capo ai Rothschild) di 8 lame (o carte) dei 22 Arcani Maggiori componenti i Tarocchi.
Ecco dunque, a mio parere, quello che l’Élite “pre-vede” per il prossimo anno.
Innanzitutto si può notare che solo 2 carte, fra tutte ‒ “Il Giudizio” e “La Stella” ‒ non sono allineate e vanno a lambire o ad “influenzarne” altre, ma questo lo vedremo dopo…
L’inizio della sequenza è caratterizzata dalla “Torre”, “La Maison de Dieu” per i francesi (o Casa di Dio), raffigurante la Chiesa e il travaglio estremoche la porterà ad un doloroso quanto traumatico Scisma.
È distinguibile  l’affissione delle  95 “Tesi” di Lutero  sul  suo  portale  così  come  la netta separazione dei cristiani tradizionalisti contraddistinti dalla Croce sulla destra (la parte “right” = diritta o giusta) e  la  corrente  progressista  di  stampo  marxiano sulla sinistra (ossia infausta e dannosa), alla quale Bergoglio “strizza l’occhio” condividendone  i  contenuti  come  viene  chiaramente  riportato  QUI e QUI.
La seconda lama rappresenta “Il Giudizio”, con Donald Trump che troneggiasulle spire serpentine di un drappo che forse indica la bandiera americana e che tiene tra le mani gli emblemi del potere i quali, invece, dovrebbero essere appannaggio dell’«Imperatore», la carta n°4 degli Arcani.
Lo scettro e il globo sono stati posizionati tra le mani di Trump in senso contrario all’originale, vale a dire che qualcuno gli ha dato il potere senza che lui l’abbia conquistato da sé.
Di conseguenza a ciò, non ci si può illudere che tale personaggio, nonostante le apparenze, non sia collegato ai Poteri sionisti elitari che governano il mondo!
Tutta la sua famiglia, compreso il genero, e la totalità dei suoi collaboratoriappartengono a tale lobby essendo di origine ebraica. (Cfr. QUI, QUI e QUI).
Non è possibile perciò astenersi dal dedurre che l’Oligarchia,ormai ampiamente invisa e sbugiardata sul pianeta, non presenti il suo “cavallo di Troia” per tranquillizzare molti e cercare di proseguire indisturbata nell’instaurazione del Nuovo Ordine Mondiale e di una Religione unica.
Questo è il motivo della duplice influenza della lama “Il Giudizio”, sia sulla “Torre o Casa di Dio”, quanto sulla successiva “Il Mondo”, che ora illustrerò.
In questa terza carta denominata, dunque, “Il Mondo”osserviamo al centro la cupola di San Pietro, simbolo della Chiesa di Roma, collegata con la famosa piramide massonica degli Illuminati e con una costruzione analoga a quella dell’Urbe, emblema di tutte le altre chiese e dell’«apertura» voluta dal Papa, il Falso Profeta.(Su questo tema andare all’etichetta Bergoglio per tutti i post a lui dedicati).
Sopra, ancora nello stesso ordine e di nuovo connnessa con quelle a lato, vediamo un’immagine in cornice, ossia l’Antica Tradizione “rigida” (cfr. QUI) che viene stravolta e “adattata” ad altre confessioni il cui simbolo è il libro rosso: l’ecumenismo fortemente voluto dall’Élite rappresentata dalle maschere ‒ “commedia” e “tragedia” (una evidente e l’altra in ombra) ‒ e dalla Massoneria ecclesiastica sin dai tempi del Concilio Vaticano II. (Cfr. QUI).
La convergenza finale di questi fattori darà luogo, sempre nel 2017 e secondo i piani prestabiliti, alla Religione Unica (Entità incorniciata) e al Nuovo Ordine Mondiale (libro unificato delle regole generali) irradiati gloriosamente dal “Sole Invitto” dell’epoca romana che festeggiava in esso diverse divinità (Deus Sol Invictus).
La quarta lama dei Tarocchi, “L’Eremita”,mostra un quadro simboleggiante grandi onde, quasi un “Passaggio del Mar Rosso” dove un novello Mosè dall’alto di una scogliera e con la lanterna in mano fa Luce ad una folla “risvegliata” che rifiuta qualsiasi condizionamento alle nuove norme internazionali volute dalla Cabala sionista.
In basso a destra, è ben visibile anche una folgore (o crepa?) che colpisce l’America non promettendo nulla di buono, mentre nel Cielo stellato si vede la Luna (emblema di intrighi ed inganni) sopra 4 forme piramidali riferentesi all’Egitto (il Potere oligarchico dal quale il popolo vuole affrancarsi e riconquistare la propria libertà.
L’Eremita, inoltre, riceve la propria forza straordinaria spirituale dalla carta sottostante, “La Stella” con la quale è in contatto, essendo una di quelle inclinate, come detto sopra, e di cui riparlerò più avanti.
L’Élite SA che l’umanità sta destandosi dal lungo sonno millenario e cerca in tutti i modi, in quanto diretta dal “principio satanico”, di distruggere cieli e terra insieme alle intere compagini che ne fanno parte.
Perciò, ecco “La Morte”, lama iniziale della seconda filache nel suo scenario tragicomostra la bomba atomica, la siccità, la carestia ed inquietanti insetti nell’aria(artificiali?) forse portatori di virus epidemici dovuti al loro minaccioso pungiglione…
Insomma la tanto sospirata “eugenetica”, termine elegante per dissimulare il diabolico progetto di disfarsi velocemente di una gran parte del genere umano, farebbe il suo ingresso nel 2017 con l’aiuto del novello “Mago”.
Proprio “Il Mago”, chiamato anche “Il Bagatto”, lambendo la carta del “Giudizio”, con Trump, ne fa un unico personaggio e lo mostra totalmente immerso nella realtà virtuale a guisa di manichino manovrato, che realizza la sua “indotta” azione creatrice per “costruire” in serie (con la stampante 3D), non le case, emblema della sua professione, ma un “nuovo” mondo fittizio ed illusorio onde rassicurare ancora una volta le masse.
Il Mago, ossia Trump, è anche strettamente in sintoniacon la carta successiva, vale a dire “La Ruota della Fortuna” che presenta l’attualissimo panorama delle elezioni in Europa: presidenziali per la Francia, federali per la Germania e parlamentari per l’Olanda.
“La Ruota della Fortuna”  dunque, presenta i tre rispettivi candidati,nonché la loro sorte politica nel 2017, e dal momento che appaiono strettamente legati con la fune alla Ruota stessa, risulta evidente la loro assoluta sudditanza ad un potere decisionale estraneo che aziona la manovella.
Sono: Marine Le Pen , aspirante alla presidenza francese e in sintonia con Trump per quanto riguarda la dura lotta all’«invasione islamica», e venendo raffigurata nell’Arcano con il sole e il sereno sopra di lei, pare abbia buone possibilità di vittoria essendosi guadagnata il favore dell’elettorato per tale motivo.
La cancelliera Angela Merkel, posizionata a testa in giùe con nembi e saetteche gli cadono addosso, non ha alcuna possibilità alla rielezione a causa del suo atteggiamento favorevole all’immigrazione selvaggia per la quale si è inimicata i tedeschi.
Il  populista  olandese  Geert Wilders,  anch’esso  di  destra  come  Marine Le Pen  che,  se  eletto,  ha promesso  di  chiudere  tutte  le  moschee  e  di  “vietare il Corano”, fa parte come la candidata francese di coloro che vorrebbero uscire dall’Europa rispettivamente con la Frexit e la Nexit, come è avvenuto in Inghilterra con il referendum “Brexit” che ha dato inizio all’effetto domino.
A questo punto, c’è da domandarsi come mai l’Oligarchia agevolerebbe la corrente populista che sta prendendo piede in tutto il mondo e non solo in Europa (visto che Trump ne è l’esponente principale nonostante sia repubblicano).
Forse per offrire l’opportunità illusoria alle masse di sentirsi libere per poi immettere lo stato di polizia, con la scusa di proteggere i cittadini dai disordini (che, per questo, lo richiederanno a gran voce) e stabilire definitivamente il Nuovo Ordine Mondiale?
Può essere… ma l’Élite “ha fatto i conti senza l’Oste” dal momento che i tempi sono maturi per ciò che avanza… e l’influsso che “La Stella” esercita sovrapponendosi alla “Ruota della Fortuna” dirige il destino dell’umanità in ben altra direzione.
QUI, nel post precedente, ho spiegato con dovizia di particolari quale scenario escatologico emerga dal contesto attuale e nel futuro immediato, vale a dire nel 2017.
Ebbene, l’ultima carta ‒ “La Stella” ‒ convalida in pieno quello che l’Élite conoscemolto bene e che NON PUÒ assolutamente evitare:l’Intervento di Dio nella storia dell’Uomo come attestano le congiunzioni astrali nel link sopra indicato.
Il Tarocco presenta un cielo azzurro con diverse stelle raffiguranti volti giovanilifotografati in epoca passata sopra un mondo rossiccio (Marte) costellato di crateri. La carta non ha alcun nesso con l’Arcano originario, ma è stata volutamente composta per ostentare, come fa di solito l’Oligarchia, qualcosa di occulto che i più non conoscono. (Cfr. QUI)
Infatti, tutto fa pensare al programma segreto della CIA concernente i viaggi nel tempo, di cui ho pubblicato un interessante articolo QUI, che spiega molto bene il perché siano state scelte delle individualità giovani da “trasferire”, mediante teletrasporto, proprio sul pianeta rosso dove esisterebbero installazioni militari avanzatissime. (Cfr. anche QUI e il video sottostante).

Ma l’incognita sta nella piccola “cometa”,o astro centrale, che sembra avere un viso e che appare nel bel mezzo della carta.
Potrebbe essere questa la ragione dell’avviso suggerito da alcuni governi ai propri cittadini, come la Germania, onde prepararsi ad un’eventuale emergenza, soprattutto se si considerano i numerosi bunker che l’Oligarchia possiede nei posti più impensati del pianeta?
A cosa si riferisce il corpo celeste? All’arrivo di “Nibiru”? (Cfr. QUI e QUI). O al Progetto Blue Beam? (Cfr. QUI). Oppure all’asteroide di cui parlano molte profezie e la stessa Apocalisse? O ancor meglio all’arrivo del Cristo nella Sua seconda Venuta, come molti segni indicano?
È l’imponderabile, ma una cosa è certa, ed è quella sensazione interiore, non ben definibile nell’intimo di moltissime persone, annunciante che qualcosa di nuovo è all’orizzonte della storia e che, come lampo improvviso e maestoso squarcerà le tenebre ripulendo i cieli e la Terra ma soprattutto il cuore degli uomini.
Fonte: http://sebirblu.blogspot.it/2016/12/economist-2017-analisi-di-sebirblu.html
   Invia l'articolo in formato PDF