IL POTERE NASCOSTO

 Quando ci svegliamo la mattina e apriamo gli occhi, il cervello inizia subito a ricostruire la realtà. Quella realtà rispecchierà anche quanto acquisito in termini di interpretazione dei messaggi animici e di crescita psichica ed emozionale. Inizieremo subito a costruirci le situazioni analoghe al nostro status animico rispetto alla realtà. Ma svegliandoci la mattina non produciamo solo intenzioni conscie e inconscie ma anche tempo, spazio e materia.

Una stanza esiste solo se qualcuno si trova al suo interno, se in una stanza non c’è anima viva, quella stanza non esisterà fin quando qualcuno entrando ne partorirà l’immagine sulle basi di quanto impresso dalla coscienza sfruttando elementi stabili come il Carbonio 12 o qualunque atomo.
Può sembrare assurdo ma se vi trovate dentro una stanza, vi state già illudendo dal momento che è la stanza ad essere dentro di voi.  Distinguere ciò che vediamo in quanto scelta e non in quanto circostanza casuale.
 
Siamo macchine che costruiscono realtà.
 
Gli elementi che compongono la realtà fisica non sono elementi stabili, nel senso che potrebbero anche trasformarsi, come nel caso del Carbonio 12 che diventa Carbonio 7; si tratta di una vera e propria trasmutazione.
La realtà, o qualunque dimensione in cui la coscienza opera, è una sua creazione. Gli elementi della realtà sono abbastanza stabili da permetterci di memorizzare una dimensione che sembra non cambiare, se usciamo da una stanza e poi rientriamo, troveremo gli stessi oggetti e nelle stesse identiche posizioni, ma questo non accade perchè noi non possiamo cambiare la realtà ma perchè non ci riusciamo o per essere ancora più precisi, perchè pensiamo di non riuscirci.
 
Se prendiamo come esempio la telecinesi, in quesi casi in cui un oggetto viene mosso con l’ausilio della sola forza della mente, non sarebbe l’oggetto a spostarsi ma la mente stessa. Essa avrà modificato l’impostazione “stabile” della realtà rispetto a quell’oggetto, ricollocandolo altrove con la sola forza o versatilità della mente.
 
Ritengo che sviluppare la telecinesi equivalga al superamento di certe convinzioni che ci vedono impossibilitati rispetto a certe dinamiche poichè queste, secondo queste convenzioni, sono “paradossali” o “impossibili”.
Non dico che basti convincersi di questo per spostare un posacenere, ma sicuramente alla base di questo ragionamento si trova la chiave di volta per la realizzazione del salto quantico, comunemente detto “miracolo” o semplicemente di un potenziamento rispetto alla mediazione tra anima e realtà materiale.
Il punto non sta nel capire se ciò è possibile ma nel comprendere il perchè ciò non è possibile. L’impossibilità è una convenzione.
Per naturale propensione l’uomo tende ad etichettare come impossibile tutto ciò che non riesce a fare o che non riesce a spiegarsi razionalmente, un po’ come fece la volpe con l’uva nella celebre storiella.
 
Il potere dell’uomo è schiavo delle sue stesse convinzioni. Pertanto iniziando a comprendere che l’impossibilità altro non è che un pretesto per giustificare la realtà, quando questa può, in realtà, essere elusa, e col tempo magari potremmo vedere gli effetti di questo superamento. Non si tratterebbe di cambiare qualcosa nella realtà ma probabilmente si tratterebbe di cambiare qualcosa negli elementi di base che diventano meno pesanti e più eterei, partendo dalla coscienza di sè e dal presupposto che noi siamo quegli elementi e che la realtà, altro non è che proiezione astratta della coscienza, partorita momento per momento ed esterna alla vera essenza che si trova all’interno.
 
La coscienza è ovunque e il suo potere non ha confini ma solo limiti, messi lì da chi ne ha sentenziato i contorni.

Gabriele Sortino
  1. Questo messaggio è destinato a tutti, ma purtroppo solo pochi avranno apprezzamento e soltanto alcuni comprenderanno la vera potenzialità, ma tra quei pochi che si impegneranno seriamente, qualcuno riuscirà e sarà sufficiente.

    Da ricordare che siamo Noi stessi a stabilire i Nostri limiti.

    Si tratta di una sorta di meditazione sul risultato finale desiderato, in armonia con le regole Universali.

    Un esempio per iniziare e prendere fiducia che anche altro sarà possibile: prendiamo di mira una nuvoletta con la ferma intenzione di farla svanire, preleviamo Prana con il Chakra di una mano e lo inviamo con l’altra sul soggetto, visualizzando mentalmente la graduale sparizione fino a vedere solo il blu; serve totale fiducia o convinzione e distacco dal risultato.
    Avremmo dapprima chiesto al Prana che per favore faccia quell’operazione ed ora lo ringraziamo.
    Lasciamo passare qualche minuto senza intrometterci e poi osserviamo.

    E’ giusto che una Persona provi prima questo semplice metodo perché avrà bisogno di grande fiducia per fare altro che potrebbe sembrare molto più difficile od impegnativo.
    Orbene, così come è possibile far svanire la nuvoletta, è altrettanto possibile attenuare od eliminare piogge insistenti e forti, grandinate, cicloni, uragani ecc..

    Strumenti o sentimenti indispensabili per la riuscita, che se ben compresi, metabolizzati, sublimati, almeno durante il tempo speso per il trattamento, producono l’esito desiderato in poco tempo.

    Offerta di Omaggi e ringraziamenti al Divino (la causa originale di tutte le cause).
    Richiesta di Benedizioni che il Nostro agire possa essere di Suo gradimento ed efficace.
    Ringraziamento e commiato.

    Esercitando forte compassione, prelevare Prana con Chakra di una mano ed inviarlo con l’altra sul soggetto da armonizzare, visualizzando intensamente il risultato finale, arricchito di particolari armonici.
    Proseguire per il tempo necessario fino a sentire convinzione che così sarà o meglio che è, infine stabilizzare.
    Lasciar passare del tempo in assoluto distacco dal risultato e se la situazione è pesante, ripetere più volte, es. ogni 30/60 minuti, molto meglio se fatto da più Persone in sintonia.

    Per chi lo volesse, aggiungere il canto della Sacra sillaba Om visualizzando un innalzamento di Coscienza collettivo.

    Chi invece volesse provare qualcosa di meno impegnativo: Cantare la OM visualizzando il risultato desiderato, fermarsi poi in piena convinzione ma sempre con il dovuto distacco, onde evitare l’orgoglio ed un ritorno di energia.

    Se lo farete usando Cuore, lasciandovi ispirare, dando ampio spazio alla fantasia, potreste riuscire fin dalla prima volta.

    Amici, Credo non abbiate molte altre scelte, è tempo di cambiamento, utilizzate per favore questo metodo che ho nominato SuddhaPrana, può effettivamente risolvere i problemi e se lo facciamo con sentimento di Compassione ed a scopo risveglio, sarà efficace ed anche utile per un innalzamento vibrazionale ed avanzamento Spirituale.

    Quella situazione che in TV definiscono come alta pressione o anticiclone, è molto spesso il risultato del SuddhaPrana (Puro Prana), che guarda caso è sempre in zona nordest, non per niente è la più attaccata.

    E’ estremamente importante praticare e diffondere al fine di evitare una graduale distruzione dell’Umanità ed accrescere inoltre la consapevolezza di essere effettivamente CREATORI, tramite un pensiero accompagnato da forte emozione compassionevole.

    Chi non si sentisse di utilizzare SuddhaPrana, può comunque collaborare positivamente esercitando Compassione
    verso tutti, cantando la OM per un risveglio di massa, visualizzandone i Benefici; tanto o poco, l’effetto c’è.

    Credere in questo messaggio equivale a credere in Voi stessi.

    Con quanto Amore possa disporre, auguro che molti possano trarre Beneficio immediato da quanto scritto.

    Renzo NuvolHarì

    Rispondi

  2. Apprezzo e ringrazio, so bene che non siamo materiali, siamo una condensazione di energia, in più la nostra materia è composta dal 90% di vuoto. Insomma non siamo solidi…siamo ben alto.
    La scienza ci indica che la materia è vuoto al 90% …, nessun filosofo si è inventato questa cosa, tuttavia la maggioranza gente pensa ancora di essere solidissima….anche se alcuni lo sanno.
    Non è facile innalzare la coscienza, per quanto non solida, questa materia è assai pesante…, ma sono molti quelli che comprendono che questa realtà suona falsa…
    Indubbiamente la compassione e l”energia di amore hanno un potere immenso, purtroppo questo tipo di energia, sgorga solo dopo una certa evoluzione…
    Grazie ancora
    Grazie

    Rispondi

  3. Grazie a te

    Fonte:http://gabrielesortino.blogspot.it/2013/08/il-potere-nascosto.html

   Invia l'articolo in formato PDF