Il sabotaggio della realtà. Perché non ti basta essere spirituale. E la Nuova Rivoluzione.

Crescita, apprendimento, lezioni di vita, cammino spirituale, la Terra come scuola per le anime. Queste descrizioni possono essere utili per descrivere il cammino che tutti noi facciamo nella incarnazione terrestre, ma possono nascondere un fondamentale errore. Vediamo perché.

Noi non abbiamo, in realtà, nulla da imparare. Siamo coscienza che nelle infinite dimensioni e manifestazioni, sta focalizzandosi in quello che è il nostro stato attuale, nel complesso corpo-mente.

Perché allora non abbiamo consapevolezza di quello che siamo, e invece viviamo come entità separate, come individui in competizione, con interessi opposti?

Perché la realtà è stata manomessa, sabotata, per fini di controllo. 

Fin dalla nascita veniamo in contatto con genitori e persone che già vivono in una percezione della realtà programmata, per poi essere educati dal sistema scolastico, che è diramazione di un sistema di controllo, dalle religioni, dei media, della scienza, del sistema finanziario, per finire come ipnotizzati nel sistema della produzione, per perdere contatto con la nostra realtà.

Tutto il processo spirituale non è quindi un apprendimento, ma una de-programmazione. Un rimuovere quegli strati di realtà alterata.

Rimanere negli schemi dell’apprendimento, della lezione, del peccato perpetua all’infinito lo schema di alterazione della realtà.
Quello che è necessario è de-programmazione, e il venire alla luce di questo schema di sabotaggio della nostra essenza.

Questo, che porterà quindi a un ricordare il proprio vero Essere, è la Nuova Rivoluzione, l’unica vera, in corso, che rende visibile l’inganno per recuperare la coscienza della propria identità Vera. Niente altro.
Fonte: http://www.oltre12.net/2017/06/il-sabotaggio-della-realta-perche-non.html

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

One thought on “Il sabotaggio della realtà. Perché non ti basta essere spirituale. E la Nuova Rivoluzione.

  1. suddhaprana il said:

    Mi rincresce, ma non posso approvare commenti in lingua diversa dall’italiano che non comprendo.
    Grazie dell’intento.

Lascia un commento