Karma individuale, la realizzazione del sé e l’ascensione planetaria

Ogni azione sia fisica sia mentale, se essa non è incondizionata e offerta al Sè, a Dio o al massimo bene, innesca delle forze che depositano dei semi buoni o meno buoni nel subconscio e nella membrana spirituale della mente, il corpo mentale. Questa membrana non cessa con l’incarnazione ma è trasmessa tramite il corpo astrale. Quindi i semi delle nostre azioni si tramandano di esistenza in esistenza in attesa di incontrare le condizioni favorevoli al loro germogliare e al favorire il verificarsi degli eventi ad essi connessi. Esistono quindi tre tipi di karma: i semi accumulati nelle vite precedenti e che non sono ancora germogliati, i semi accumulati nelle vite precedenti e che sono germogliati dando origine alle esperienze di questa vita, e i semi che stiamo piantando ora e che germoglieranno nelle esistenze future. Quando si esauriscono i semi germogliati che hanno originato questa esistenza e questo corpo fisico ecco che sopraggiunge quella che noi chiamiamo morte. Allora l’anima con tutto il suo complesso mentale e i suoi semi ( samskara ) vengono ritirati dal corpo per altre esperienze nei mondi dell’oltre e/o una successiva incarnazione, anche in altri pianeti. Ecco perché alcune persone nascono con certe doti, talenti, con il corpo fatto in un modo piuttosto che in un’altro, con talune tendenze mentali piuttosto che altre, con una buona sorte o una sorte meno buona, con salute radiosa o cagionevole. Soltanto le azioni prive di senso e coscienza dell’ego, totalmente pure e incondizionate, non generano semi. A queste azioni prive di semi appartengono tutte quelle compiute nella consapevolezza che ad agire non è la piccola onda dell’ego ma sempre e solo il grande mare del Sé infinito, uno senza secondo. In questo modo ogni azione diviene un’offerta al divino. Esistono due vie per bruciare i semi del karma, una lunga e nebulosa, ed una più rapida. La prima via è quella in salita dell’esperienza: attraverso il vivere le esperienze karmiche che si manifestano quando i loro semi germogliano, esse vengono bruciate. Questa via è lunga, incerta, spesso intrisa di sofferenza e spesso porta con sé l’acquisizione di ulteriori semi karmici. La seconda via, in discesa e più facile, e certamente da preferirsi per ogni ricercatore spirituale, è quella della meditazione e dell’auto-discernimento, della realizzazione del Sé che attraverso il fuoco della saggezza e della conoscenza della vera natura interiore “tosta” i semi, bruciandoli e trasformandoli in ascensori d’oro verso la meta suprema.

Per smettere di seminare semi karmici occorre vivere incondizionatamente, cioè attestandosi nel sé infinito attraverso la realizzazione interiore. Soltanto quando il lago della mente è completamente calmo e purificato dalle correnti dei semi e riflette la purezza nell’uno senza secondo allora le azioni sono cristalline, prive di semi e completamente libere.

Oggi questo processo di trasmutazione è più semplice per coloro che si adoperano nel rendere la propria vita un razzo spirituale! In questo periodo di raccolto e ascensione planetaria molti riusciranno a realizzarsi parzialmente ma abbastanza de smettere di incarnarsi in terza dimensione, una volta lasciate le spoglie di questo corpo, per andare in pianeti superiori di quinta. Infatti non è detto che “l’ascensione” avvenga con il corpo mentre si è in vita, questo è raro. La maggior parte di coloro che interiormente ascenderanno durante questa vita vedranno i frutti del loro buon lavoro successivamente. Qualcuno invece riuscirà perfino a realizzare il massimo grado di realizzazione spirituale, dissolvendo l’individualità nell’eterno brahman, l’uno senza secondo. Mentre la maggiorparte delle anime oggi incarnate ripeterà il ciclo karmico di terza densità a cui sono ancora molto legate.

E mentre le anime lavorano con dedizione al miglioramento di se stesse su questo pianeta, ad ogni ciclo generazionale e ad ogni onda di nascite arrivano sulla Terra anime sempre più evolute che aiutano la Terra nel suo viaggio verso la quinta dimensione <3

Articolo di Sennar Karu

Fonte: http://www.coscienzanuova.net/informazioni-sul-karma-individuale-la-realizzazione-del-se-e-lascensione-planetaria/

   Invia l'articolo in formato PDF