Mi dispiace, Ti prego perdonami, grazie, Ti amo

Mi dispiace,

mio amato Signore, Supremamente affascinante, che risiedi anche nel mio Cuore, e che pazientemente hai atteso per moltissimo tempo che facessi le mie esperienze apparentemente separate da Tè, per verificare il mio essere dio; ma ho fallito,

Mi dispiace.

 

Ti prego perdonami,

senza del Tuo Supremo perdono, la mia vita non avrebbe senso ed ogni mia attività sarebbe inutile, perché il fine ultimo della vita è sicuramente l’Amore verso Tè che in Tè stesso tutto vi è compreso.

 

Grazie,

Ti sono infinitamente grato per la Tua magnanimità e Compassione senza causa ed eterna ed anche pur sapendo già che dopo le mie esperienze sarei arrivato ad avere un po’ di Amore per Tè, hai atteso pazientemente lasciandomi la mia piccola ed individuale libertà di scelta spontanea; Tù sai perfettamente che l’Amore se non è spontaneo, che parta dal profondo del Cuore, non è vero Amore.

 

Ti amo

e Ti amerò sempre più, all’infinito.

 

NuvolHarì

 

 

   Invia l'articolo in formato PDF