Non sono venuto a portare la pace sulla terra, ma la spada

108grani.com

Non sono venuto a portare la pace sulla terra, ma la spada – www.108grani.com

SaYa
  • https://65.media.tumblr.com/c9fd3c60c72cb8dd761b7525fdd32870/tumblr_o6vk3zN9Zq1v8o1nqo4_r1_1280.jpg

Un… tipetto così è un uomo tranquillo? Un uomo di pace?

Tranquillo non di certo. Di pace sì. A patto che la pace sia quella che intende lui.

Infatti Gesù, fra le altre cose, ha un’idea tutta sua della pace. Anzi, ha una pace sua, diversa da quella che normalmente viene chiamata tale: “Vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la dà il mondo, io la do a voi”.

Che pace è quella di Gesù?

Lo dice lui: “Non sono venuto a portare la pace sulla terra, ma la spada”. (Mt 10,34)

Cioè, non la pace intesa come:
“I potenti e i ricchi opprimono i deboli e i poveri. Che ci vuoi fare? Ci vuole pazienza. È stato sempre così e sarà sempre cosi. Noi pregheremo per loro. Più di questo non possiamo fare. Per carità! Lasciamo le cose come stanno, altrimenti succede di peggio. Sai, se li stuzzichì, ci vuole poco per andarci di mezzo”.

Questa è la pace dei cimiteri, la pace della paura, la pace del compromesso.

La pace di Gesù è costruire il mondo come Dio l’ha pensato: giusto, bello, ospitale per tutti i suoi figli. La sua pace è: giustizia, rispetto reciproco, attenzione ai più deboli e ai più poveri, perdono, armonia fra le creature, e fra di esse e il creatore.

È la pace che nasce dalla lotta quotidiana contro l’egoismo, non dal sonno del menefreghismo.

Una pace che non rassomiglia nemmeno lontanamente a quella di chi non vuole fastidi e rogne, e perciò non si impiccia degli affari degli altri, non vede, non sente, non parla, non c’era, perché quando sta bene lui, degli altri proprio…

Tratto dal libro: “Gesù il grande rompi”, di Don Tonino Lasconi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

E SCARICA SUBITO GLI OMAGGI HO’OPONOPONO

Riceverai tutte le news e l’accesso al webinar mensile gratuito in diretta dalla Casa 108.

Scarica gli Omaggi

Potrai cancellarti dalla mailinglist in qualunque momento con un semplice clic.

Comments

comments

Autore:

SaYa è lo pseudonimo di Sandro Flora e Silvia Paola Mussini, ottenuto con le lettere iniziali di Sandro e con quelle finali di Silvia. In lingua giapponese Saya è il fodero della spada, uno strumento che protegge e che accoglie. Siamo ricercatori autonomi, tra i primi ad aver diffuso Ho’oponopono in Italia. La nostra predisposizione nella via di Ho’oponopono è rivolta alle energie della natura e a Ho’oponopono nella vita di coppia. Creatori del sito web www.108grani.com, nato per condividere la nostra abitudine di usare la Mala per la recita del mantra Ho’oponopono “Ti Amo, mi Dispiace, Perdonami, Grazie”. La nostra attività è prevalentemente online con la produzione di ebook digitali, meditazioni guidate in audio mp3, ma anche dal vivo con webinar, seminari e incontri.

   Invia l'articolo in formato PDF