Oltre la solitudine: l’incontro con l’altro

Parte I – Marco Ferrini

Marco Ferrini - Serenità interiore Cari Amici, pensando al tema che affronterò questa domenica presso la sede del nostro Centro Studi Bhaktivedanta, con un seminario dal titolo “Libertà dalla Solitudine e dalla Sofferenza”, ho piacere di condividere con voi questa riflessione. Ci realizziamo soltanto attraverso gli altri.

Scopriamo il nostro sé solo quando scopriamo un tu. Diventiamo noi stessi attraverso il rapporto con gli altri.

Chi non riesce ad avere un buon rapporto con gli altri, non può avere un buon rapporto con se stesso. Il presupposto per amarsi è amare gli altri e il presupposto per amare gli altri è amare se stessi.

L’incontro è il paradigma di tutti i rapporti possibili: amicali, di coppia, familiari, sociali, professionali, ecc.. Senza incontro non ci può essere comunione. Il rapporto a due è il modello universale, è il paradigma essenziale della relazione, sia per la coppia che per la famiglia, la società, lo stato e il mondo.

Chi non è capace di rapporti a due non è capace di rapporti multipli, di sentirsi a proprio agio nella società. Da ciò scaturisce l’isolamento fondamentale dell’essere umano.

Il rapporto con l’altro permette il superamento di un vuoto esistenziale altrimenti incolmabile. La scoperta dell’altro apre all’allargamento dei rapporti con la gente, con il mondo, con la vita.

L’essere umano è fondamentalmente solo, e lo scopre nel dolore, nella cosiddetta disgrazia, nella sfortuna. Se si vuole rendere la vita umana sopportabile, ciò è possibile solo attraverso l’Amore.

L’Amore è il miglior rimedio a problemi interpersonali lievi o cronici; stimola la creatività, l’allegria e apre alla coscienza superiore.

Marco Ferrini

CONTINUA NEL PROSSIMO POST

Fonte: http://www.marcoferrini.net/home/item/oltre-la-solitudine-l-incontro-con-l-altro.html

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento