PERDITI, MA NON TI PERDERE

Perditi, sí, lasciati travolgere da quest’onda anomala che toglie il fiato, che ti sconvolge e ti disorienta.
Lascia che ti spogli di tutto e ti lasci inerme di fronte la grande luce.
Perditi, sì, fatti strappare via ogni fardello, irrisolto, interrogativo; abbandonati al flusso che attraverso il disagio risana e rinvigorisce.
Perditi abbandonandoti al fuoco che in te e da te divampa per illuminarti, quel fuoco antico che nel riaccendersi ti porta indietro, sì, ma per spingerti poi avanti.
Perditi dunque… perditi nel flusso senza titubanza, senza timore, senza nostalgia.
Perditi.
Perditi senza opposizione e senza forza, senza resistenza e senza frustrazione, altrimenti ti perderai negli abissi oscuri che ti spingeranno in un basso così basso che non ti consentirà di trovare più risalita.
Perditi sì, fluisci e sguazza nell’onda rigeneratrice che riattiva il canto antico della tua essenza che ora, attraverso il fuoco Sacro, riprende vigore espandendo ogni particella divina insita in te.
Lasciati cogliere da questa calda luce e perditi in essa, solo così ti ritroverai e manifesterai ciò che sei; Fiamma Divina che arde e splende.
Perditi, sì!

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

Fonte: https://fiammadivina.com/2017/11/14/perditi-ma-non-ti-perdere/

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Precedente Il “Popolo dell’Arcobaleno” avanza! Successivo NOVILUNIO IN SCORPIONE-18 NOVEMBRE 2017: ATTRAVERSARE LA SOGLIA