Reddito di dignità e monete complementari…

Galloni: “Io sto con Sarlo ed il COEMM”

Galloni

c’è ed è contento, con lo spirito eclettico che lo contraddistingue di constatare che finalmente ci si apra alla possibilità di economie alternative per dare respiro alle persone. Nessun giornale però ha ricordato che Nino Galloni da ben due anni gira l’Italia insieme a

Maurizio Sarlo

, fondatore e Segretario Generale del

COEMM

(

Comitato Organizzativo Etico Mondo Migliore

), parlando dal palco di organizzazione monetaria, delle contraddizioni dell’Europa e soprattutto della possibilità di realizzare il programma economico del

COEMM.
Progetto che si finalizzerà con il raggiungimento da parte degli associati dei CLEMM del reddito di dignità.

Certo è che accetto la proposta di dare una mano a questi amici autonomisti siciliani, – dice Galloni – certo è che voglio far parte del tavolo tecnico dei 5Stelle sulle monete complementari in Sicilia come a Roma e a Torino, ma il mio impegno è con Maurizio Sarlo e col COEMM, sulla quale questione ricevo telefonate di vecchi amici che spesso mi attaccano. Ci metto la faccia perché credo che è una cosa giusta.

Sono contento dell’impegno di Nino – dichiara Maurizio Sarlo, – nella certezza che possa fare da ponte tra noi e quelle forze politiche che vogliono avvicinarsi al nostro programma. Ho detto più volte che non saremo un partito politico, ma consideriamo la politica un valore altissimo da portare avanti. Siamo qui, aperti al dialogo con quanti vogliono confrontarsi con le nostre idee ed i nostri programmi.

Ad oggi in Italia, dopo ben 25 servizi di “

Striscia la Notizia

” contro il

COEMM

e diversi giornali nazionali che omettono persino i due anni di

Nino Galloni

accanto a

Maurizio Sarlo

, nessun giornalista o nessun direttore, si sono presi la briga di verificare perché

100mila persone

, unite e compatte, stanno viaggiando solidali verso la loro dignità.

Fonte: http://www.corrierequotidiano.it/1.67622/editoriale/53/reddito-di-dignit%C3%A0-e-monete-complementari-galloni-io-sto-con-sarlo-ed-il-coemm

   Invia l'articolo in formato PDF   

6 Risposte a “Reddito di dignità e monete complementari…”

  1. Quello che abbiamo imparato da Nino Galloni, in modo semplice ci ha aiutato a capire la finanza e usarla per migliorare la q qualità della vita!

  2. Grazie Renzo per il materiale, proverò a vedere se ci capisco qualcosa, sono argomenti che odio ma purtroppo in questo periodo storico debbono essere approfonditi.
    So che Umberto Saba ha dato avvio ad un’iniziativa/progetto denominata Moneta Nostra e spiega che nel lontano 1800 un coraggioso Rothschild era riuscito a spuntarla con la Banca d’Inghilterra.
    Qui una parte dell’articolo:
    MONETA NOSTRA·SABATO 24 GIUGNO 2017
    Il progetto Moneta Nostra è ispirato ad un fatto realmente accaduto nel 1800, quando Nathan Mayer Rothschild si scontrò con la Banca d’Inghilterra perché quest’ultima si rifiutava di cambiare gli assegni dei Rothschild. A quel punto Nathan, assieme ai suoi inservienti, si recò ogni giorno con cariolate di banconote presso la BofE (Bank of England) chiedendo l’oro in cambio delle banconote della stessa. Dopo qualche giorno la banca. che vedeva diminuire pericolosamente le sue riserve auree, chiese a Rothschild perché cambiasse le banconote e non si fidasse del credito della banca. A quel punto Nathan disse: “Se voi non accettate la mia carta, perché mai io dovrei accettare la vostra ?” (par condicio e tantundem). I giornalisti, che all’epoca lo prendevano in giro, purtroppo oggi non sono più fra noi, ma la famiglia Rothschild ottenne di far cambiare per sempre i suoi assegni alla Banca d’Inghilterra e, ancor oggi, mantiene la propria magnifica posizione nel sistema bancario del pianeta. Detto questo, premendo il tasto “avanti veloce”, dopo due secoli arriviamo al giorno d’oggi dove un gruppo di persone, avvocati, giuristi, commercialisti, economisti, consulenti tecnici di tribunali e di parte, hanno pensato di replicare, modernizzandolo, lo stesso eperimento. E arriviamo agli EURO SCRITTURALI.”

    Ha predisposto anche dei moduli per usare gli euro scritturali, moduli che devono essere inviati via PEC per pagare i debiti e registrare il pagamento al “Catasto Monetario Europeo – Anagrafe degli Euro Scritturali”

    Ma non ho ancora capito bene il tutto come funziona oltre a non avere la PEC.

    Alcuni hanno criticato l’iniziativa di Saba, però ritengo che lui lo abbia fatto anche un po per far comprendere come funziona il sistema monetario, argomento non facilissimo se non per chi nasce con certe caratteristiche/doti mentali.

    1. Sono d’accordo, ritengo Marco un Essere dotato di sana intelligenza e molta compassione.
      Se desideri, installa telegram e potrai seguire le discussioni a riguardo.
      Dal seguente link: http://telegra.ph/Presentazione-di-EquaCoin-07-30
      cerca il collegamento per entrare nel gruppo con l’uso di telegramm.
      Buona fortuna

      1. Grazie, proverò.

        Sto già seguendo comunque Marco Saba su fb su Moneta Nostra.

        Buona fortuna a te e a tutti noi.

        1. Purtroppo nel frattempo, a causa dell’insistenza di qualcuno, con domande che davano a pensare ad una estorsione di notizie a fini “diversi”, invece che l’essenziale per Noi di utilizzo pratico e già Lui sta spendendo molto tempo in proposito, ma “vede” bene le cose, ha deciso di trasformare la chat in canale, quindi non più commenti con chat infinite, ma solo notizie dalla fonte.
          Sta creando comunque una chat separata per gli “ospiti”, ora non Ti saprei dare i link esatti, provaci, poi qualcosa Ti posso comunque fornire, lasciami solo capire un pò meglio, ma Tu parti, non aspettare, la strada è lunga e tortuosa per queste comprensioni, come hai ben capito e chi è rivolto alla Spiritualità, vede ste cose come l’inferno.
          Tant’è vero che nella chat, aveva scritto che non appena sarà funzionante, ce la regala e lo lascieremo finalmente in pace e si dedicherà a qualcosa di più piacevole e questa la dice lunga.
          Avanti tutta.

I commenti sono chiusi.