Se hai una di queste 10 caratteristiche, sei uno dei 144.000 profetizzati che saveranno il mondo.

Lightworkers-1Una profezia è presente sia nel libro delle rivelazioni che nelle tavole di smeraldo, essa prevede qualcosa di veramente emozionante!

Si dice che avverrà l’incarnazione di 144.000 operai di luce che salveranno la terra dalle “forze dell’oscurità” durante i tempi finali del kali yuga.

La parte più interessante di questa previsione è la realizzazione che la maggior parte di questi operatori di luce sono ora qui e nel processo di “risveglio” al loro scopo e alla loro missione divina sulla terra. La maggior parte di loro non potrebbe non ricordare o sapere nemmeno chi sono veramente!

Secondo gli insegnanti spirituali e gli psichici, le memorie cellulari dei 144.000 sono state programmate, temporizzate e innescate per “partire” in questo momento e risvegliarli alla loro vera identità, missione e scopo per incarnarsi sulla terra in questo momento cruciale della storia della terra.
Cosa significa salvare il mondo?

Il termine “salvare il pianeta” porta una connotazione sbagliata e per questo la maggior parte delle persone non capisce ciò che intendiamo veramente.

Non è letteralmente sul pianeta Terra, la Terra sta bene con o senza di noi. Non ci sarà una lotta epica tra il buio e la luce. Almeno non qui nel regno fisico.

Abbiamo bisogno di  essere salvati come specie, c’è qualcosa di profondamente marcio nella nostra psiche collettiva e dobbiamo affrontarlo. Le cosiddette “forze dell’oscurità” sono semplicemente la proiezione di questa ombra profonda all’interno di noi che dobbiamo affrontare.

Gli operatori di luce sono persone che guariscono su molti livelli. Essi guariscono mentalmente, fisicamente, emotivamente e anche spiritualmente. Lo fanno attraverso il loro lavoro e la loro energia se imparano a controllarle e gestirle.

Ecco perché essi sono quelli che “salveranno il mondo dalle forze dell’oscurità” perché aiutano a guarire le ombre dell’umanità.

E il numero è solo una cifra sacra che, se raggiunta, creerà un’onda potente che non può essere fermata.

Creerà un’ondata che laverà tutti i comportamenti negativi dal mondo che rallentano il nostro vero potenziale di amore. È come quando si tenta di smettere di diffondere il fuoco, se si spegne una parte di quel fuoco, il resto semplicemente si spegnerà da solo.
Sei uno dei 144,000 lavoratori di luce che salveranno il mondo?

Ci sono 10 tratti comuni tra i compagni di luce. Tutti hanno sperimentato la maggior parte di questi nel processo di risveglio.

Se sperimenti una di queste caratteristiche sei uno dei 144.000 lavoratori di luce profetizzati che salveranno il mondo:

– Ti sei sempre identificato con personaggi eroici e supereroi. E lo fai ancora, anche se adesso sei un adulto;

– Hai uno scopo profondo che molte persone non conoscono. Potresti non essere sicuro di te, ma sai solo che sei nato per qualcosa di più grande;

– Hai una comprensione interiore dei concetti spirituali, delle conoscenze superiori e della saggezza cosmica che ti sembrano naturali;

–  Ami le persone, ma le odi allo stesso tempo. E’ una gran confusione per te. È come si ami incondizionatamente coloro sono nella propria anima, ma odi tutti i rifiuti che impediscono loro di brillare, come il loro ego, le dipendenze, le decisioni stupide e la negatività;

– Potresti avere attacchi di panico e problemi di ansia;

– Ami gli animali e soffri profondamente per il male che patiscono per soddisfare le nostre esigenze;

– Non puoi resistere all’ingiustizia;

– Cerchi sempre di alleggerire l’umore. Se qualcosa è teso dici una battuta, se qualcuno è giù, fai il tuo meglio per rasserenarlo, se qualcuno sta chiedendo il tuo aiuto, potresti fare di tutto per aiutarlo;

– Tu tendi ad ispirare gli altri, anche se non lo sai;

– Ti piace fondere le dualità nell’unicità, come la scienza e la spiritualità, la psicologia e la filosofia, la tecnologia e la natura;
Ora è il momento del risveglio!

 

I 144.000 Lavoratori di Luce Profetizzati

Abbiamo raggiunto e siamo entrati nella ventitreesima ora del grande cambiamento che sta avvenendo sulla terra!

È giunto il momento di risvegliare i rimanenti operatori di luce per poter arrivare al numero profetizzato di 144.000!

Bisogna togliersi le fette di prosciutto dagli occhi, colpire la propira fronte in modo da spogliare il sogno del materialismo, svegliarsi e odorare il caffè, rimboccarsi le maniche, mettere il cappello del pensatore prendersi sulle spalle il compito di salvare questo mondo!

Hai qualcosa da offrire a questo mondo e, in fondo, tu sai bene di cosa si tratta.

Smettere di seguire le regole e le tendenze. Fai quello che sai deve essere fatto.

E se ancora non sei sicuro di quello che va fatto, fai quello con cui ti senti bene e in pace. Fai quello che ti fa sentire vivo! Fai ciò che ha davvero significato per te!

O semplicemente, vivi attraverso il tuo cuore. Risuona con amore! Questo è tutto ciò di cui abbiamo veramente bisogno di guarire l’umanità!

Fonte: Life coach code

da: https://ununiverso.it/2017/09/17/se-hai-una-di-queste-10-caratteristiche-sei-uno-dei-144-000-profetizzati-che-saveranno-il-mondo/

   Invia l'articolo in formato PDF   

11 Risposte a “Se hai una di queste 10 caratteristiche, sei uno dei 144.000 profetizzati che saveranno il mondo.”

  1. Ciao Renzo, spero tutto ok. Nel mio piccolo di pirla suppongo che esseri illuminati ci sian sempre stati, in ogni epoca, e a mio modesto avviso son ben di più di 144.000.
    Un nr simbolico ok…
    Non so se faccio parte di questa categoria, anche se in alcuni punti mi ritrovo, soprattutto nell’odio amore per il prossimo, parto dal presupposto che gli eletti di Dio, essendo di Dio saprà Lui chi sono… chi sè autoproclama non è…
    Come disse Il Maestro:
    chi si innalza verrà abbassato, chi si abbassa verrà innalzato.
    Nel mio piccolo cerco di fare il mio dovere, piccole quotidiane gocce in un immenso oceano, ma l’ocenao è fatto di gocce… se lo facessimo tutti saremm maestri di noi stessi e non dovremo attendere sempre i “salvatori”…
    …tutti gli esseri son dotati di INTELLIGENZA, VOLONTA’, LIBERTA’ E COSCIENZA.
    Quattro pilastri sui quali dovremo poter essere in grado di costruire la nostra vita e non incasinare il mondo, ma amarlo e rispettarlo in quanto dono dell’Altissimo Infinito Assoluto Amore…
    Buon prosieguo del tuo viaggio…

    1. Grazie “Gocciolina”, è sempre un piacere.
      Mi piacciono molto le goccioline quando cadono in modo naturale dopo molti giorni di caldo, non mi piacciono invece le gocciolone che strisciano forte anzichè cadere, un giorno si e l’altro anche, perciò le prego gentilmente di tornare dove erano poco prima e di solito mi ascoltano.
      Abbraccione

  2. Ciao Renzo.
    Non mi voglio intromettere nella vostra discussione, ma ti volevo solo chiedere:
    basta veramente questo?….”le prego gentilmente di tornare dove erano poco prima…”

    1. Cara Daniaela, ognuno ha infine la propria verità, pertanto cercar di dare una spiegazione ad oltranza, senza che vi sia una personale sperimentazione, serve a ben poco e non è nemmeno facile se non impossibile, trasferire ciò che alberga in Cuore e che consente certi risultati, ad altri esseri se non da Cuore a Cuore.
      Hai cominciato con la nuvoletta?, hai osservato lo stato d’animo di quel momento?, Ti ha ascoltato?, o meglio hai inviato il messaggio in modo adeguato?, non è sufficiente una “preghierina” fatta con l’intelletto che proviene dall’ego, come fanno di solito in un certo luogo, bensì una richiesta che quando in armonia con regole universali diventa una sorta di ordine da eseguire, perché appunto trattasi di ordine.
      Ho fatto un riassunto di mie varie esperienze in vari contesti ed ho tratto le mie personali conclusioni e mi son attivato, anche “spinto” dal “Cielo” perché forse pronto ad una certa comprensione.
      Ho scritto “perciò le prego gentilmente di tornare dove erano poco prima e di solito mi ascoltano”, che lascia intravvedere una visione non facile da spiegare, ma di immediata comprensione per “iniziata/o”.
      Qundo si corre si comincia sempre dal primo passo che se non fatto, il secondo non esiste ed a poco serve parlarne, occorre una personale esperienza che non è necessariamente uguale per tutti.
      Un caro saluto.
      Renzo

    2. ”le prego gentilmente di tornare dove erano poco prima…”
      Ci hai provato?, hai avuto una qualche risposta?, a volte il viaggio potrebbe essere lungo, ma anche corto se si imbocca la via regia, ma senza una sperimentazione personale, una infinità di parole non possono sostituire una semplice verità celata nel Cuore.
      Conosci Te stessa e conoscerai Dio ed ogni altra cosa; conosci Dio e conoscerai Te stessa ed ogni altro individuo e cose.
      Harììì

    3. Inoltre non è scritto da nessuna parte che si deve fare ciò che fanno altri, potrebbe essere che si deve fare altro, anche se i princìpi sono gli stessi.
      Occorre vedere cosa vibra maggiormente in Cuore verso certe situazioni, es: potresti non essere per niente capace di fare ciò che io faccio, ma essere eccellente es. nel guarire qualcuno da situazione “incurabile”, far crescere nell’orto cose meravigliose, ecc. ecc..
      Insomma trova la Tua strada, che in questo il Divino presente nel Cuore è sempre pronto a rispondere quando vi è sincerità.
      Un abbraccio.

      1. Ciao Renzo.
        Ci ho provato anche ieri, non ti preoccupare.
        In quanto all’ego credo di non averne più ormai.
        Sono abbastanza discontinua.
        Un sistema trovato in giornata quel giorno funziona ed il giorno dopo non più.
        Devo sempre cercare.
        E’ come se non avessi la possibilità di respirare dopo aver risolto
        un problema.
        E’ come se dovessi ricominciare da capo ogni giorno.
        Se non parlo il sistema per un poco funziona, se lo racconto a qualcuno non funziona più.
        Ma è così. Non importa. Beato chi si rilassa e vive tranquillamente.
        Io no.
        Ciao.

        1. Anche per me è stato così; credo proprio che nella vita le scelte devono esser fatte continuamente, non si può sperare di decidere qualcosa e che poi sia così per l’eternità, questo è quanto posso constatare.
          Sarebbe come dire che il problema lo si risolve quando centrati, poi ci si sconcentra ed il problema si rimanifesta per mostrarci che non siamo presenti a Noi stessi.
          Tutto concorre per la Nostra crescita, frusta e carota, quando bilanciate in modo corretto, producono risultati importanti.
          Attrazione o spinta, entrambe operano per Noi, ma se invece di trarne esperienza evolutiva, ci lasciamo sopraffare dallo sconforto, allora è ancora ego che vorrebbe godere di qualcosa che non ha creato e che si aspetta da altri.
          Non è sufficiente l’esperienza cattolica?, tutti chiedo pane quotidiano, come se Dio fosse il loro perenne servitore e spesso ci si dimentica di ringraziare; ebbene, affermo con certezza che i miracoli cominciano dalla gratitudine, rifletti prego su questo dettaglio.

          1. Ciao Renzo.
            E’ buffo.
            Io ho sempre cercato di fare da sola, quasi senza chiedere.
            Siamo in troppi, mi dicevo.
            Vedi se Lui ascolta me, poi!?
            Ho sempre cercato di arrangiarmi, per questo.
            Proprio ieri ho gettato la spugna e gli ho detto…beh, fai Tu!
            Questa mattina, visto i risultati di ieri, mi sono rimboccata le maniche!
            Se ognuno di noi desidera e manifesta, è chiaro che quello che voglio è poco in linea con i desideri della maggioranza.
            Lo sai, molto tempo fa usavo quello che dici tu…sii sicura! e le cose accadono!
            Era un sentire sereno, semplice.
            Sapevo come sarebbero andate le cose, anche quelle meno belle, ma non mi opponevo.
            Parlavo poco e ascoltavo.
            Ero in contatto diretto…
            Quel sapere sarebbe ancora qui se le priorità nella mia vita non fossero cambiate! Forse!
            Come si fa a tornare indietro?
            Beh, ci riprovo.
            Sarà difficile ma va bene!
            Ciao Renzo.

            1. dici anche…provare gratitudine!
              come dici tu, le nostre vite sono state provate in questi ultimi anni;
              io credevo d’aver finito ed invece i problemi sono ritornati decuplicati, insostenibili!
              erano quelli di una volta ma con una potenza maggiore…perché?
              io non sono più forte, per niente;
              sono stata provata e di me resta ben poco che non sia stato distrutto!
              io non voglio fare la guerra…ma loro sono ancora lì e meno sostenibili da parte mia…
              la mia storia non è differente da quella degli altri;
              tutti si sentono più o meno più stanchi ed esausti!
              gratitudine?
              posso ringraziare Dio perché un nuovo giorno arriva ed io ci riprovo…ma questa volta vorrei sul serio che ci pensasse lui!
              ciao

I commenti sono chiusi.