I SEGNI ZODIACALI E GLI ORGANI BERSAGLIO – PARTE 1…

 ASTROLOGIA PSICOSOMATICA

Ho preso spunto dal prossimo

Novilunio in Toro

per aprire l’elenco dei 12 Segni Zodiacali riflessi sul corpo fisico. Il tema natale non ci parla solo di un percorso di vita, o di imprinting celesti da sviluppare a livello spirituale, ma di come questi imprinting celesti hanno creato una mappatura fisica che a sua volta dà vita ad un dialogo estremamente proficuo tra le dimensioni interiori e la personalità. Il corpo ed i suoi elementi ci supportano così in un fondamentale processo di integrazione tra gli aspetti materiali e quelli più sottili del sistema umano, fino a diventare Microcosmi consapevoli di rappresentare l’intero Macrocosmo in sé. Non siamo isole, non siamo soli, la separazione è un’illusione e lo studio dell’Astrologia lo dimostra continuamente. Ogni Segno ha un suo organo corrispondente. I pianeti stimolano, attivano, modellano il corpo attraverso i loro transiti e gli aspetti planetari. Basta pensare al movimento lunare e all’interazione tra il nostro satellite ed il mondo acquatico, sia a livello fisico che emozionale (il sentire umano cade sotto l’Elemento Acqua).

Qui di seguito elenco i primi 6 Segni zodiacali collegati ai relativi punti fisici di corrispondenza. La corrispondenza vale per chi ha il Sole in un dato segno (cioè appartiene ad un dato segno per nascita), oppure l’Ascendente e/o la Luna cadono in quel segno oppure ha uno Stellium (raggruppamento planetario) in un dato Segno. E’ possibile leggere il valore dell’organo di scarico del proprio Segno, dell’Ascendente e dove cade la Luna e vedere quale sia la parte fragile tra i tre. Così il quadro personale diventa più completo.

Per calcolare il proprio tema natale cliccare

QUI

.


Ariete – Elemento Fuoco – organo bersaglio: vescica, organo emuntore, che espelle tossine, che a sua volta ha un punto riflesso nella zona della testa. I nativi Ariete, o chi ha Luna o Ascendente in questo Segno, soffre di emicranie. Quando c’è tanta presenza di pianeti in questo Segno, l’apparato urinario può essere affaticato, può soffrire, diventa delicato. La vescica è un organo di scambio con il mondo esterno e l’emozione lì somatizzata è il senso di riconoscimento ricevuto o mancato. L’Ariete si chiede se è stato abbastanza bravo da essere amato. E meno si sente riconosciuto, più si adopererà facendo anche più del dovuto per guadagnarsi l’amore. Auto-accettazione e sviluppo della relazione con il Divino di cui è l’emissario, in quanto primo Segno, sono le qualità da sviluppare.

Toro

 – Elemento Terra – organo bersaglio: cistifellea,  che somatizza la fatica fisica, ed ha il suo punto riflesso nei muscoli del trapezio alla base del collo. Tanta gente soffre di dolori cervicali. E’ bene accertarsi che non siano dati da un affaticamento della cistifellea. Qui siamo nell’apparato digerente, e ciò che viene somatizzato è quello che non riusciamo ad accettare, cose su cui rimuginiamo da tempo. Il Toro è un costruttore, condensa ciò che l’Ariete ha velocemente aperto, lasciando incompiuto (perché l’Ariete apre ma non chiude, a quello ci pensa il Toro). In questo fare deve controllare che tutto vada come da programma e si concentra affinché questo avvenga. Così se non si rilassa mai e non si concede del tempo per assaporare il frutto della fatica, la cistifellea si sovraccarica. Rilassamento e godimento delle piccole gioie della vita sono le qualità da sviluppare.

Gemelli

– Elemento Aria – organo bersaglio: polmoni, pelle. Nei polmoni si somatizzano i traumi. Non per niente un respiro è ciò che segna i due più grandi shock per un umano, la nascita e la morte. Nei polmoni si somatizza la relazione con l’altro, perché l’aria che respiriamo è condivisa. Quando il naso si chiude, la psiche fa un tentativo per non respirare quel tipo di aria che viene ritenuta nociva. La pelle è l’organo più esteso del corpo. E’ un organo emuntore perché attraverso i pori vengono eliminate le tossine. Essa rappresenta il nostro limite e confine e molti disturbi cutanei manifestano una problematica inconscia del sentirsi invasi o di voler assomigliare ad altro perché non ci si ama abbastanza. Il Segno dei Gemelli è legato alla comunicazione ed allo scambio, funzioni che avvengono grazie ai polmoni ed alla pelle. Il respiro è leggerezza, una qualità da sviluppare.

Cancro

– Elemento Acqua – organo bersaglio: stomaco. Nello stomaco si svolgono le funzioni digestive di scomposizione del cibo in sostanze nutrienti e di scarto. Questo organo cavo è un laboratorio alchemico dove rimane vivo il Fuoco della trasformazione. L’Acqua dell’elemento di appartenenza è la memoria che lega il nativo al passato, nel voler riprodurre costantemente i meccanismi esistenziali già noti per garantirsi sicurezza e sopravvivenza. Quando questo non accade, si accende il Fuoco, che, se non espresso esternamente, diventa auto-distruttivo, perché quel calore nascosto accende di rosso il corpo, causando conseguenti infiammazioni. Delicatezza, rispetto dei propri confini, creatività, sono le qualità da sviluppare.

Leone

– Elemento Fuoco – organo bersaglio: cuore. Nel ritorno dell’elemento Fuoco l’organo bersaglio si sposta al centro e dallo stomaco, Fuoco di trasformazione, si passa al Fuoco di Radianza del Leone, il Generoso. Quando c’è un eccesso di calore, il nativo sperimenta un’ipertrofia dell’ego, essendo completamente centrato su di sé, e spesso si brucia. A volte questo si traduce nel fissarsi su posizioni esistenziali disfunzionali, e tutto l’amore che il Cuore potrebbe manifestare, tende a diventare manipolazione, ed il nativo entra nella triangolazione Vittima/Carnefice/Salvatore. Il nativo del Leone possiede innate doti da leader, che ha il sacrosanto dovere di portare a sana maturazione, per il proprio bene e per il bene di chi lo ama. Le qualità da sviluppare qui sono la ricerca di una centratura attraverso la meditazione o qualunque pratica che porti all’esplorazione del profondo.

Vergine

– Elemento Terra – organo bersaglio: intestino tenue e duodeno. Questo è il punto fisico di congiunzione tra mente e istinto. Nell’accezione della Vergine l’elemento Terra si manifesta come razionalità, che il nativo manifesta attraverso un atteggiamento di controllo sulla realtà, sentendosi investito della missione di Guardiano della Soglia. Spesso questo porta ad assumere un atteggiamento di seriosità, di grande critica, che altro non è se non la manifestazione della mancanza di amore per se stessi, perché non ci si sente degni. Ciò che aiuta in questo caso è l’attività fisica, perché nell’uso del corpo la mente si scarica, portando senso di rilassamento e benessere. Ricercare un’occupazione che possa far fruttare il talento organizzativo ed il senso pratico è fondamentale per incanalare i doni naturali di questo Segno, che così potrà anche dedicarsi al piacere di essere se stesso.

A presto con gli altri 6 Segni Zodiacali.

Stefania Gyan Salila

Fonte: http://ashtalan.blogspot.it/2017/04/i-segni-zodiacali-e-gli-organi.html

   Invia l'articolo in formato PDF