Essere un esempio di pace radiante

Per essere un esempio di pace radiante e manifestarla sulla Terra ciascuno deve superare i limiti delle proprie posizioni individuali e abbracciare una visione ed un interesse più ampio, collettivo, abbracciare la condivisione dei talenti, delle risorse e delle qualità; mettere al primo posto la concordia e il massimo bene di tutti; includere nella propria felicità quella altrui, agire come se si fosse amore, poiché amare, come ci insegnano i kahuna hawaiiani è essere felici insieme. Nello stato di coscienza cristico la propria felicità deve includere quella di tutti, poiché non c’è una reale distinzione tra noi se non in superficie. La pace inizia da ciascuno di noi e si manifesta nel pianeta in conseguenza. Inizia perciò da come scegliamo di condurre i nostri rapporti familiari, con gli amici, con i vicini e con le persone che incontriamo. Dipenderà dal nostro impegno di sintonizzarci con le qualità luminose e manifestarle. Evolvere richiede anche il nostro impegno, a volte la fatica di mettersi in discussione, la volontà di rompere i muri e i confini personalistici. Quest’intento quando puro e carico di volontà dinamica ed entusiasmo divino attira a noi la grazia divina che ci aiuta, ci sospinge e ci facilità il volo. Infine non può esserci pace nel mondo se non siamo capaci di manifestarla nel nostro microcosmo individuale, nel piccolo esempio della nostra vita, poiché microcosmo e macrosmo sono correlati e connessi.

Sennar

Fonte: http://www.coscienzanuova.net/essere-un-esempio-di-pace-radiante/

   Invia l'articolo in formato PDF