Un sogno del 13-10-2015

Un sogno di stamane, dopo tanti conflittuali degli ultimi tempi, che riguardavano molto le sofferenze del passato e che sembrava impossibile una soluzione.
Ebbene, ecco il sogno:

Ho visto un premier veneto che parlava italiano con pronuncia tipica da veneto, ma di quelli paesani che non si curano della pronuncia e che io mi dicevo che avrei sicuramente parlato con una pronuncia migliore, ma che mai avrei accettato un simile incarico per le complicazioni mentali che comporta.
Parlava di certe tasse che da quel momento non sarebbero più state pagate e già vedevo gente soddisfatta che si sentiva più serena e collaborativa, si stava aprendo un mondo nuovo, dove la semplicità, a partire da quella pronuncia del premier, si espandeva in ogni dove con soddisfazione di tutti.
Potrebbe essere sembrato troppo semplicistico dire che da quel momento non si pagavano più certe tasse, la cosa è da studiare attentamente, ci vuole molto impegno per armonizzare il tutto, ma intanto si comincia da subito e ci sono poi molti appassionati che perfezioneranno il tutto dedicando del tempo alla loro passione amorevole, un po’ come sta facendo il premier ungherese, ma molto più velocemente.

Questo il mio sogno comprese considerazioni ed emozioni vissute nel sogno stesso.

Scendo da letto, accendo il pc e sto leggendo un articolo qui:

http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=14633

subito dopo aver letto questo:

http://www.iconicon.it/blog/2015/10/agenzia-entrate-commissariata/

ma guarda un po’ che coincidenza, per giunta sono un ariete amante della giustizia che da tempo emana nell’etere energie con intento di giustizia, con consapevolezza di capacità raggiunta che non mi consente di deviare l’attenzione verso vecchi paradigmi, ben sapendo che l’energia segue il pensiero o meglio, va dove è rivolta l’attenzione.

Fratelli, ci sono molte persone consapevoli che energeticamente stanno cambiando paradigma e quanti più saremo in piena fiducia e compassione, tanto più veloce sarà il cambio.

Un abbraccio Gaiano e Cosmico.

Renzo

   Invia l'articolo in formato PDF